Quando l'energia è contagiosa - Vivo Come Voglio
lo spazio-tempo e Noi
4 Febbraio 2019
tre barche
“Questa è una barca!” – Vedere ed Accogliere i Segni
18 Febbraio 2019

Quando l’energia è contagiosa

Andare a volantinare, anche se lo fai tu di tua scelta per promuovere la tua attività, è per tre quarti Noia, Fatica, Mal di Piedi, Tempi morti, Noia, Fatica, Sbattimento, Piedi gelati, mani gelate, coda gelata…

Poi però succede che aspettando il bus imbastisci una conversazione in un mix di 3 diverse lingue con un simpatico danese che sta imparando l’Italiano perché la figlia ora vive qui, entri dal panettiere e mentre cerchi le monetine per pagare la commessa si immerge nella lettura del volantino e ti fa mille domande sul tuo laboratorio, passi da un bar e non solo parte una bellissima conversazione piena di energia ma ti offrono anche il caffè. E ancora la cassiera del mercatino che ti procura l’adesivo per la locandina anche se in cassa sta arrivando gente, la ragazza dall’ortolano a cui basta vedere il colore dei volantini per decidere che l’argomento le interessa, l’autista del bus che ti fa scendere ad una fermata non prevista sul suo ruolino perché “stai lavorando e va bene così”, la signora del che si offre di portarti lei la locandina al suo paese risparmiandoti un viaggio, l’amica a cui hai chiesto se ti porta qualche volantino alla coop vicino casa sua che si espande e ti inoltra il messaggio a destra e a manca…

Andare a volantinare è faticoso e richiede un sacco di tempo che preferirei usare per altro, foss’anche solo stare a far nulla contemplando la montagna imbiancata. Ma se riesco a metterci quello zic di bella energia iniziale, quell’energia arriva alle persone che incontro e si amplifica.

E allora succede che andare a volantinare è per 3/4 grigiore, noia, fatica, sbattimento, mal di piedi e mal di schiena, tempi morti e indifferenza. Ma poi c’è quell’ultimo quarto che si colora della bella energia che raccogli dalle belle persone che incontri e quell’energia è così bella e colorata e contagiosa che espande quello spicchio di cerchio rimasto fino a renderlo più grande dei 3/4 imbruttiti.

È stato faticoso Sì, ma che belle persone che ci sono in giro e che meraviglia è l’incontrarle!

.

.

Ti è servito? Donalo ad altre Donne!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.