La Tua Musica per il Tuo Adesso - Vivo Come Voglio
quando danza l'anima
La magia della Musica che ti Danza
31 Ottobre 2017
Danze dell'Anima val di Fassa
La domanda che chiama forte
13 Novembre 2017
Mostra Tutto

La Tua Musica per il Tuo Adesso

la tua musica
  –  Photo by Eric Nopanen on Unsplash  –

 

“C’è una musica per ogni tuo tempo e un tuo tempo per ogni musica”.

La musica che ascolti oggi è diversa da quella che ascoltavi da bambina e poi da ragazza.

Ciascuna di noi ha i suoi personali Ever Green, quei pezzi che quando li senti ti accendono emozioni e ricordi legati ad un passato in cui eri ggiovane fuori oltre che dentro, o a momenti speciali della tua vita.

Poco importa quale momento speciale ti ricordano, né se quel passato cui ti riportano risale a 10 o 50 anni fa. Quella canzone ti rimanda là e già solo per questo ti piace… se la ascolti ogni tanto!

Sono cambiati i tempi e con essi le sonorità, ma soprattutto sei cambiata tu e con te il tuo gusto per la musica e il tuo modo di lasciarti dalla musica coinvolgere ed emozionare.

Così succede che canzoni che a 20 anni ascoltavi fino a consumare il nastro o il disco (*), ora sono talmente diverse da te che se le ascolti 2 volte di fila ti hanno già annoiato e non capisci come facessi a farle suonare così spesso.

Succede che musiche su cui ti scatenavi in discoteca o in sala da ballo, adesso abbiano completamente perso quel qualcosa che ti faceva muovere i piedi tuo malgrado e ti chiedi come facessi a ballarle.

E succede anche il contrario: musiche e canzoni che a 20 anni ti respingevano oggi invece ti accendono qualcosa dentro.

Non è solo una questione di gusti musicali che cambiano negli anni, è piuttosto che ogni tempo della tua vita ha una sua particolare “colonna sonora perfetta”, un insieme di musiche e canzoni che sono in armonia con te e il momento di vita che stai vivendo.

E c’è ancora di più.

Ogni oggi è diverso dal suo ieri e ogni adesso è diverso dal suo prima. Così una musica che in questo momento mi rilassa magari questa sera mi sarà indifferente, una che ora mi infastidisce perché mi toglie concentrazione mentre scrivo, magari domani mi farà venir voglia di chiudere il PC e alzarmi ballare.

La stessa musica riesce a produrre effetti diversi a seconda di quando la ascolti. Di questo ne avevo avuto sentore già da ragazza in un periodo in cui ero in fissa con Enia e non uscivo mai senza il mio Walkman con dentro una sua cassetta (**). Certi giorni passeggiavo sorridendo e ondeggiando, godendomi le immagini che quei brani mi evocavano. Altri giorni invece dovevo spegnere perché gli stessi brani mi inducevano una tristezza infinita.

Ora che la Danza dell’Anima è diventata per me una pratica quotidiana, ho la certezza di questo nostro continuo mutare e di come il rapporto con la musica lo segua. Lo sperimento ogni giorno ed è una cosa talmente magica e speciale che ogni volta mi stupisce come fosse la prima.

Succede in due modi e ora te li racconto.

 

Effetto “ora mi esalti – ora mi deprimi”

Ogni giorno siamo diverse. C’è la giornata WOW! e la giornata “ma perché non sono rimasta a letto?!” Ci sono momenti in cui abbiamo energia da vendere ed altri in cui non strisciamo solo perché sarebbe più faticoso che camminare.

E non tutti i momenti dello stesso giorno sono uguali. Alle 7 del mattino la nostra energia è diversa da quella che abbiamo alle 7 di sera. Se poi durante la giornata succede qualcosa che ci fa toccare un picco (di entusiasmo, di noia, di gioia, di rabbia…) la nostra energia segue l’emozione e sale o scende di conseguenza.

Così succede che un brano particolarmente vivace che nell’energia medio-alta ci porta a caricarci ancora di più, in un momento di bassa energia diventi invece controproducente perché troppo faticoso da danzare.

Allo stesso modo una musica lenta e ispirante di quelle in cui normalmente è fantastico e rilassante stare ad ondeggiare, risulta noiosa e snervante quando abbiamo bisogno di scaricare dell’energia in eccesso.

Ogni giorno ha la sua musica. Ogni ora del giorno ha la sua musica. Ogni nostro stato d’animo ha la sua musica.

Accogliere la musica giusta per il momento che stiamo vivendo, lasciarci danzare dalla vibrazione che meglio ci risuona in quel preciso istante, è una delle cose che trasforma il semplice ballare in una Danza dell’Anima.

 

Stessa musica diverso movimento

L’altra cosa fantastica che ho scoperto danza dopo danza è che non esistono due danze uguali.

Quando inizi ad entrare davvero in una Danza dell’Anima, quando staccare la mente e lasciarti danzare dalla musica diventa normale, ti accorgi che il tuo corpo e il tuo spirito sanno esattamente di cosa hanno bisogno per stare e farti stare bene, e se lo prendono.

Così succede che ti trovi a passare 5 minuti quasi ferma sul posto pestando i piedi a più non posso, mentre suona una canzone con la quale in genere volteggi per la stanza. E succede che un brano durante il quale il più delle volte hai un fraseggio di piedi da far invidia a Ginger Roger, in quel momento ti porti a fare evoluzioni quasi solo con le braccia e le mani.

È la stessa musica di ieri e ti sembra di essere nello stesso stato d’animo di ieri e tuttavia qualcosa è successo tra ieri e oggi che la tu mente non ha ancora processato ma il tuo corpo e il tuo spirito Sì. E in una Danza dell’Anima esce in modo talmente evidente che non puoi fare a meno di notarlo.

 

Tu invece cosa mi racconti oggi?

Com’è la tua relazione Musica/Stato d’animo?

E hai mai provato a “lasciarti danzare dalla musica”?

Noi lo facciamo il prossimo 11 Novembre in Val di Fassa (manca pochissimo ma qualche posto c’è ancora se vuoi lanciarti) e il 26 Novembre a Rovereto. E a questa pagina trovi tutti i dettagli.

 

 

(*) nota per le gggiovani – nella preistoria il “digitale” non esisteva e la musica stava su dei nastri magnetici o nei solchi dei dischi in vinile

(**) nota per le gggiovaniWalkman: aggeggio con cui nella preistoria si ascoltava la musica fuori casa, antenato del lettore MP3. Cassetta: aggeggio contenente un finito numero di brani musicali che si infilava nel walkman per sentire la musica, antenata dei file mp3.

 

 

Condividere è un modo di dire Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.