Il ponte tra magia e razionalità - Vivo Come Voglio

Vivo Come Voglio: il ponte tra magia e razionalità

“Tutti vogliono che i loro problemi si risolvano magicamente ma quasi nessuno crede nella Magia. Ecco il problema di questo mondo”
Once upon a time

“Tutti vogliono che i loro problemi si risolvano magicamente ma quasi nessuno crede nella Magia.”

Ricordo ancora perfettamente, a distanza di anni, la forte emozione che mi ha acceso dentro questa frase quando l’ho sentita in una puntata di Once upon a time, una serie TV fantasy in cui alcuni personaggi delle fiabe, stregati da un sortilegio, si ritrovano a vivere a cavallo tra due mondi.

La ricordo perfettamente quell’emozione perché è stata molto forte, come tutte le emozioni che avvolgono una rivelazione, un momento di illuminazione.

La ricordo perfettamente perché la rivivo ogni volta che durante un incontro di Danza dell’Anima vedo apparire negli occhi di qualcuna quel velo opaco creato dalla tristezza e dallo scoraggiamento del non riuscire a credere, mentre dico frasi tipo “dentro di noi c’è tutto ciò che ci serve, tutta la magia di cui abbiamo bisogno per vivere nel flusso del BenEssere e crearci la vita che vogliamo”

E forse la ricordo perfettamente quell’emozione anche perché dev’essere stato proprio in quel momento che, benché ancora in modo inconsapevole, si è creata dentro di me l’immagine di questo ponte che mette in comunicazione ed unisce la nostra mente fortemente razionale con la nostra mente intuitiva di cui spesso, troppo spesso, consideriamo a mala pena l’esistenza. E dev’essere stato in quel momento che, benché ancora in modo inconsapevole, ho iniziato ad essere io stessa quel ponte per chi ne aveva bisogno.

“La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un servo fedele. Abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono”
Albert Einstein

Sono una donna razionale, molto razionale, talmente razionale che è una sorta di mistero il come io possa essere qui a parlare di intuito, di sensi oltre i sensi, di ascoltare la pancia, di voci che mi parlano dentro, di musica che ti danza, di Legge di Attrazione, di chiedi ed è già… insomma, in una parola, di magia.

Sono sempre stata amante della logica, del ragionamento analitico, sempre a caccia delle prove provate di ogni cosa, super fan del “ci credo solo se lo vedo” e lo sono ancora, eppure, nello stesso tempo, per quanto razionalmente assurdo sia questo, sono anche una ThetaHealer, una EFT Pratictioner, una che dialoga scrivendo con i suoi Maestri Invisibili, una Viaggiatrice tra i mondi, una sciamana in erba, una dalle cui mani emana una qualche sorta di energia che arriva forte e benefica a chi la riceve.

 

La magia alberga dentro di noi, dentro ciascuna di noi. È lì da sempre, da prima ancora della nostra nascita, ma nel momento stesso in cui siamo venute al mondo in questa vita siamo state condotte e indotte a percorrere vie che ci hanno portato sempre più lontano dal nostro sentire innato, dal nostro intuito, dalla nostra magia, per incanalarci nei meri percorsi della ragione, della concretezza materiale e di ciò che viene indicato come scientifico. Come se la scienza altro non fosse che il luogo in cui qualcun di particolarmente illuminato colloca un pezzo di magia perché possa diventare alla portata di tutti.

La magia alberga dentro di noi che, assordate dal rumore che fa la ragione, fatichiamo a sentirne la voce e quando la sentiamo, fatichiamo ad accoglierla perché è una voce così fuori dal coro che ci fa paura. E una paura tutta e solo legata alla solita invalidante paura del giudizio. Cosa penseranno di me, cosa diranno di me, se vado in giro a dire che credo nella magia, che conosco la magia, che dentro di me è pieno di magia, che so usare la magia.  Paura del giudizio che si somma alla dolorosa memoria, ancora incisa nel nostro DNA o nella nostra anima, di quella vita in cui il nostro Sapere Sacro era in contrasto con le umane leggi del regime religioso del momento portandoci alla reclusione, all’ostracizzazione, all’esilio o alla morte.

La magia alberga dentro di noi che ora, in questo Tempo Nuovo, sul nascere di questa Nuova Era in cui abbiamo il privilegio di vivere, sentiamo sempre più forte il richiamo a darle tutto lo spazio che chiede, conoscendola di nuovo, lasciandola libera, vivendola pienamente in noi e portandola tutto attorno a noi ma non sappiamo come conciliarla con la ragione, con la razionalità e con quella paura che ancora sentiamo dentro.

 

La magia, qualunque sia il nome con cui la stai chiamando, è dentro di te e ti sta parlando forte e sta facendo a pugni con la razionalità che è in te, altrimenti non saresti qui a leggere questa pagina.  Ma questa lotta avviene perché la tua mente razionale, addestrata per lunghi anni a “credere solo in ciò che può vedere e toccare” ancora non sa che il suo ruolo in questo mondo è servire l’intuito e non comandarlo e questo addestramento a respingere la voce dell’intuito e quindi la magia richiede tempo e pazienza per essere sciolto.

Passare da “persona credo perché vedo” a persona “vedo perché credo” è sia un “clic interiore” che un percorso.

Il “clic” è già avvenuto in te ed è ciò che ti ha portato nel tempo a seguire corsi e percorsi, leggere libri, guardare video, ascoltare podcast che parlano di magia anche se chiamata coi nomi più diversi, allo stesso modo in cui ogni popolo di questo pianeta chiama a modo suo quella che è sempre la stessa Energia Creatrice di Tutto Ciò Che È.

Ora quello che ti serve per andare oltre, per fare quel passo che ti trasforma davvero nella Creatrice Intenzionale della tua vita, nella guaritrice, nella maestra, nella donna selvaggia, nella potente creatura che sei nata per essere, è metterti in cammino per attraversare Il Ponte Arcobaleno che unisce la magia e la razionalità, così da poter utilizzare entrambe, la mente razionale e l’intuito, in armonia e nel loro naturale ordine traendone il massimo beneficio per te stessa e per il mondo intero che hai attorno.

Vivo Come Voglio è il Ponte Arcobaleno. Lo è sempre stato. È nato apposta per esserlo, anche se allora, quando nelle nebbie del tempo ho creato quel primo piccolo blog con soli quattro post, due dei quali super scettici, non lo sapevo.

Ero e sono una donna moooooolto razionale e tuttavia la magia è forte in me ed ho imparato, un passo alla volta, a lasciar sempre più spesso il comando alla mia mente intuitiva permettendo alla mia vita di diventare davvero Vita e davvero Mia.

Ora tutto quello che conosco e che ho imparato lungo il mio cammino, tutto ciò che mi ha permesso di attraversare il mio ponte arcobaleno, conciliando ed equilibrando le mie due menti, quella magica e quella razionale, lo metto a tua disposizione, in questo sito, nei racconti che scrivo, nei podcast che incido, negli incontri di Danza dell’Anima di gruppo o individuali che siano, nelle passeggio-chiacchierate immerse nella natura di questa meravigliosa e magica Valle dei Draghi in cui vivo.