I cattivi propositi vanno dappertutto - Vivo Come Voglio
Buon Natale
Questo è Natale per me
23 Dicembre 2017
Chi ha paura del successo?
4 Gennaio 2018
Mostra Tutto

I cattivi propositi vanno dappertutto

Ci siamo, maniache delle liste scaldate i muscoli e accendete l’entusiasmo perché è arrivato il momento della Lista, quella con la L maiuscola, la lista delle liste, la più inutil ops la più importante di tutte: la Lista dei Buoni Propositi per il nuovo anno.

Tempo un niente e i blog motivazionali si riempiranno di articoli che parlano di buoni propositi e di come riuscire a realizzarli davvero.

Chi in un modo chi in un altro, tutte si prodigheranno a spiegarci quali tecniche usare per scegliere i nuovi Buoni Propositi, come prepararci per scriverli e quali incantesimi fare su noi stesse per riuscire a perseguirli.

Qualcuna scriverà un articolo molto teorico raccontando il valore dei buoni propositi, perché è importante farli e perché proprio in questo momento dell’anno

Qualcuna si lancerà invece sul molto pratico illustrandoci “i 10 segreti per compilare una lista di buoni propositi che spacca

Non mancheranno titoloni del calibro “scopri come mantenere i tuoi buoni propositi e realizzarli tutti entro metà anno impegnandoti un solo giorno al mese” e navigando qua e là scopriremo i modi più strampalati e curiosi per comporre questa lista in modo che sia davvero efficace:

  • Sei creativa? Disegnala.
  • Sei super razionale? Crea un diagramma di flusso.
  • Sei visiva? Recupera un bel pacco di vecchie riviste, ritagliale e crea un collage di buoni propositi.

E poi c’è tutto il blocco di articoli tra blog e pagine feisbuc che ci spiegano, o provano a spiegarci, perché questi benedetti propositi, comunque li facciamo, durano da Capodanno alla Befana, o forse meno, e come sia utile e importante seguire un bel corso in venti puntate per risolvere all’origine il problema.

 

Tu come sei messa con sta cosa dei buoni propositi? Hai già trovato il tuo metodo? E funziona?

Se ce l’hai e funziona davvero, fai una buona azione di fine anno, salta giù nei commenti e raccontacelo.

Se non ce l’hai o quelli che hai provato non sono stati di grande aiuto allora magari può interessarti dare un’occhiata a questo Anti-Metodo che mi è venuto in mente poche ore fa mentre passeggiavo con il cane:

Lascia perdere i buoni propositi e fai la lista dei Cattivi Propositi

No, davvero! Non sto scherzando.

Prendi un foglio e una penna, o le matite colorate, o le riviste da ritagliare… prendi quello che ti pare ma siediti rilassata un quarto d’ora e segnati tutti i cattivi propositi che ti vengono in mente.

 

Cosa sono i cattivi propositi?

I cattivi propositi sono i buoni propositi al contrario. Ti faccio qualche esempio:

“smettere di fumare” diventa “fumare il doppio”

“andare a correre 2 volte a settimana” diventa “stare sul divano a guardare la TV 4 sere a settimana”

“dimagrire di 10 Kg o più” diventa “ingrassare di almeno 7 Kg”

“iscrivermi in palestra” diventa “stracciare il buono sconto super offerta della palestra”

“sorridere ogni giorno” sarà “tenere sempre il broncio”

“vedere più spesso le amiche” lo trasformi in “diventare un eremita modello con tanto di barba e baffi” e alla via così.

 

Ora so che sembra assurdo ma prova a cambiare prospettiva. Se l’unico punto fermo delle liste dei buoni propositi è che 9 propositi su 10 vengono abbandonati nell’arco di un mese (o anche meno) allora la lista dei Cattivi propositi diventa per forza vincente.

 

Come accade? Perché dovrebbe funzionare?

Seguimi, facciamo un salto nel futuro.

Immagina di essere alla fine del prossimo anno, immaginati nel momento in cui prenderai la tua lista scritta in questi giorni e guarderai i progressi fatti.

In genere sei tra il molto e il moltissimo frustrata perché già la prima voce “perdere 10 kg in sei mesi” è stata un fallimento totale visto che i 3 etti persi durante i 5 giorni in palestra fatti a gennaio li hai abbondantemente recuperati con le colombe pasquali, e pensare che con quei 300 euro buttati via per la palestra potevi farci una vacanzina con le amiche…

Con la lista dei cattivi propositi invece, l’anno prossimo il giorno della “resa dei conti” sarà un giorno di grande festa.

Scoprirai infatti con estrema soddisfazione di fumare come l’anno scorso e non il doppio. Farai salti di gioia perché nell’ansia di prendere 7 Kg ne hai invece preso uno.

Ti stupirai di quante volte tu sia andata a correre o comunque uscita a passeggiare, pur di non mantenere il proposito di stare sempre sul divano.

Ovviamente tutto questo uscire ti ha impedito di farti crescere barba e baffi per diventare un’eremita e che gioia renderti conto di come stando spesso in giro nella natura o con le amiche, quel proposito di tenere sempre il broncio sia completamente fallito a favore di tutti quei sorrisi.

E per finire con i soldi risparmiati non iscrivendoti in palestra (un proposito mantenuto nella lista c’è sempre!) potrai regalarti una fantastica serata di festa extra, magari insieme alle amiche, per celebrare il tuo successo.

 

Come ti sembra questa pensata?

Ce la giochiamo così questo giro e poi ci troviamo qui il prossimo anno a raccontarci com’è andata?

 

Buon Nuovo Anno donna selvaggia che corri verso la nuova e più grande Te.

Possano Luce, Amore e Gioia guidare ed accompagnare ogni tuo passo in ogni nuovo giorno e possa la tua Anima Danzante renderti Libera ora e sempre.

 

Condividere è un modo di dire Grazie!

2 Comments

  1. fulvia ha detto:

    Questo articolo è arrivato puntualissimo. Il primo gennaio, dopo i consueti auguri, in mezzo a carissimi amici, ho fatto il proposito di essere meno sarcastica…. 16 ore dopo avevo già smentito il proposito…. così appena ho letto l’articolo mi sono ritrovata d’accordo con te, cara amica Nadia!
    Evviva i cattivi propositi!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.