Molla tutto ed esci - Vivo Come Voglio
puzzle
Un puzzle per connettersi e meditare
23 Marzo 2021
Noi Avanguardia del Cambiamento
16 Maggio 2021
Mostra Tutto

Molla tutto ed esci

molla tutto ed esci a passeggiare

“Il momento migliore per rilassarti è quando non hai tempo per farlo” S. J. Harris

 

Molla tutto ed esci a fare un giro, molla tutto e vai a dormire, molla tutto e fatti un bel bagno caldo, molla tutto e…

Mettici quello che vuoi su quei tre puntini, mettici quello che ti fa stare bene, che ti rilassa che ti schiarisce le idee, che ti libera la mente da quella nebbia che la sta opprimendo.

Molla tutto ed esci a farti un giro. Vai, senza una meta, solo cammina nel sole e in questo magnifico intorno e per un po’ almeno non ti occupare di nulla e tutto si aggiusterà.

Così dice la Saggia dentro me in certe giornate ed io lo so che lei ha ragione, terribilmente ragione. Io lo so che se la ascolto poi sto meglio, poi sto bene, poi la nebbia se ne va e quel che non funzionava si aggiusta. Eppure…

Il fatto è che c’è un’altra voce dentro, petulante ed insistente, acida alle volte, lamentosa altre, sempre su un piedistallo di supponenza. È la voce del “si deve”, la voce della Giudice Comandina ed è fetentissima perché, per sua natura, non sopporta di venir messa in secondo piano, specie da quella là, la saggia, ma quale saggia e saggia, quella c’ha la testa tra le nuvole c’ha e vuol sempre farti credere che le cose accadono da sole, senza far fatica, senza sudarsele, basta che le chiami…

Vai, vai a passeggiare! Vai a perder tempo dicendoti che è la cosa migliore! Almeno facessi una camminata seria magari ti aiuterebbe a far andar giù la ciccia e invece no, lei va a fare la passeggiata, con calma, passin passino a guardarsi intorno e intanto qui c’è tutto da fare e chi credi che le assolva poi tutte queste incombenze? Il tuo fantomatico universo? Ma dico ma non ti senti nemmeno un po’ in colpa ad andare a fare la passeggiata mentre dovresti essere a fare questo, quello e quell’altro?

 

Fastidiosa voce, terribilmente fastidiosa e per lo più affatto in ragione e quasi sempre in torto ma è insistente la Giudice Comandina, tanto insistente e sa fare così bene il suo lavoro di farti sentire in colpa che spesso (quasi sempre per molte) alla fine ti ci senti davvero in colpa e alla passeggiata, alla cosa che ti farebbe rilassare e stare bene, ci rinunci e ti metti a fare, fare, fare…

Ed invece, il più delle volte, pressoché tutte le volte, andare a fare quella benedetta passeggiata è davvero la soluzione migliore e lo è perché viene dalla Saggia dentro di me, l’unica che davvero sa cosa mi serve, cosa mi aiuta, cosa mi permette di fluire, di stare bene, di essere pienamente me stessa, di essere felice.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *