Tu come lo "misuri" un anno? - Vivo Come Voglio
Le cose accadono quando meno te lo aspetti
11 Agosto 2020
Se non io, chi? E se non ora, quando?
12 Febbraio 2021
Mostra Tutto

Tu come lo “misuri” un anno?

Ci siamo!

Mancano poche ore alla fine di questo anno di calendario che si chiude e mancano le stesse poche ore all’inizio del nuovo anno che si apre.

Mancano poche ore a quel brindisi di mezzanotte che segna il passaggio tra ciò che vogliamo lasciarci alle spalle, magari cacciandolo fuori dalla nostra vita con un bel calcio, e ciò che speriamo di vivere nei prossimi 365 giorni.

 

Ci siamo!

Sono le ore in cui nei quaderni si compongono le due magiche liste. La lista di tutto ciò che non ci è piaciuto dell’anno passato e la famigerata lista dei buoni propositi per l’anno nuovo (di cui ti ho già ben raccontato qui!)

Sono le ore in cui chi ama i riti si prepara a lanciare lanterne di carta o ad accendere piccoli o fuochi per affidare alle fiamme e al vento le zavorre di cui liberarsi e le belle cose da attirare.

Sono le ore in cui chi ama le superstizioni si sta organizzando per indossare mutande rosse, mangiare uva, avere qualcosa di nuovo, rimpinzarsi di lenticchie, sparare petardi e fuochi d’artificio, stappare lo spumante, lanciare cocci o qualcosa di vecchio dalla finestra, assicurarsi di avere qualcuno di speciale da baciare allo scoccare della mezzanotte… e altre amenità del genere

 

Ci siamo!

Mancano poche ore alla fine del 2020 e già da giorni i social si stanno riempiendo di post da cui emanano una tristezza infinita e vibrazioni talmente basse da risultare angoscianti per chi non è allenata a proteggersi.

Quanta amarezza in tutte quelle frasi che parlano di 1 anno da dimenticare.

Quanta tristezza in frasi che raccontano di 52 settimane in cui sono successe solo brutte cose.

Quanta pena per tutte quelle anime che si sono fatte l’idea che questi ultimi 365 giorni siano stati solo spazzatura!

 

Certo in questo anno abbiamo vissuto momenti che avremmo preferito non vivere, ma questo succede tutti gli anni.

Certo in questo anno ci siamo trovate immerse in un contesto sociale, economico e politico non dei migliori, ma forse neanche dei peggiori se andiamo a guardare un po’ indietro negli anni.

Certo in questo anno molte persone hanno perso persone a loro care ma, per quanto doloroso questo sia, molte persone perdono persone a loro care tutti gli anni.

Certo è stato un anno con delle restrizioni che avremmo preferito non avere ed un anno durante il quale certa gente e la maggior parte dei sistemi di dis-informazione di massa, hanno fatto del loro meglio per alimentare nelle persone paura, incertezza, ansia, catastrofismo ma…

 

Davvero vogliamo chiudere questo anno lasciandoci fuorviare da chi di questo anno ha visto e vede solo il non-voluto e pretende che sia lo stesso per tutti?

Davvero, sapendo come funziona la Legge di Attrazione, vogliamo chiudere quest’anno sputando sopra a tutto quello che in esso abbiamo vissuto e cominciare così l’anno nuovo in uno stato vibrazionale ed emozionale talmente infimo da partire già col piede sbagliato?

Io credo di No!

 

1 anno, 52 settimane, 365 giorni, 8.760 ore, 525.600 minuti

Li guardo scorrere, sullo schermo della mente, tutti questi giorni, tutte queste ore, tutti questi minuti e… e, in vero, vedo un sacco di cose belle, un sacco di persone belle, un sacco di emozioni forti e importanti

Li guardo scorrere, sullo schermo della mente, questi 365 giorni e vedo senza grosse difficoltà, tutta la bellezza che in essi ho visto, assaporato e vissuto.

Li ascolto scorrere, in quella vibrante cassa che è il cuore, queste 8.760 ore e sento dentro me la gioia, la forza, la passione, l’entusiasmo e l’amore di tutto ciò che di magico ho sperimentato.

 

C’è una canzone, un brano del musical Rent che recita:

Five hundred twenty five thousand six hundred minutes
How do you measure, measure a year?

In daylights, in sunsets,
in midnights, in cups of coffee?
In inches, in miles, in laughter, in strife, in…

Five hundred twenty five thousand six hundred minutes
How do you measure a year in the life?

ovvero

Cinquecento venticinquemila seicento minuti
Come lo misuri un anno?

In ore di luce, in tramonti, in mezzanotti, in tazze di caffè
In centimetri, in chilometri, in risate, in conflitti, in…

Cinquecento venticinquemila seicento minuti
Come lo misuri un anno rispetto alla vita?

 

Davvero, come lo misuri tu un anno? Come lo misuri questo anno che sta finendo? Come lo misuri questo anno tra tutti gli anni della tua vita?

E se, come suggerisce la canzone stessa, lo misurassi in amore?

E se lo misurassi in minuti di amore tuo per te stessa, per la tua vita, per le persone che ami e per tutto ciò che c’è di bello in questo nostro pazzo meraviglioso mondo?

 

Prendi un foglio ed una penna, chiudi gli occhi e guarda questi 12 mesi e lascia arrivare e poi scrivi o disegna tutte le cose meravigliose che ti sono successe, che hai fatto succedere.

Se ti serve il fischio di inizio, parti dall’accorgerti che ora sei qui che stai leggendo questo articolo, il che vuol dire che hai del tempo per te in cui farlo e i mezzi per farlo.

Il che vuol dire che sei viva, che stai abbastanza bene da poter essere qui a leggere un articolo di un blog.

Il che vuol dire che oltre ad essere viva sei anche una persona che crede nel potere della bellezza e dell’amore e che sa di poter creare la propria vita come la vuole e che stai cercando di creare la tua vita come la vuoi.

Davvero, fallo ora. Prendi un foglio e una penna e lascia che l’inchiostro ricopra il bianco, tracciando segni che raccontano tutta la bellezza che si è manifestata in questi tuoi ultimi 365 giorni.

E poi rileggi quello che hai scritto. E ama quello che hai scritto e vissuto. E celebra tutta questa bellezza. Ed entra nella vibrazione di questa bellezza. E in questa vibrazione inizia il tuo nuovo meraviglioso anno. Cinquecento venticinquemila seicento minuti tutti da Vivere con tutto l’amore che sai.

 

Ti abbraccio anima splendente

Ti auguro di sapere onorare l’anno che hai vissuto
e che quello che prende il via sia per te un anno in cui sentirti davvero, davvero Viva.

 

 

2 Comments

  1. Nicoletta ha detto:

    Ringrazio l’universo per le meraviglie che mi ha fatto conoscere in questo bellissimo anno.ringrazio il mio cuore perché ha saputo perdonare e data una nuova opportunità d’amore.ringrazio me stessa.perchhe ho capito che la vita è meravigliosamente bella

  2. Nadia ha detto:

    E il fatto che tu sappia anche Ringraziare Te Stessa è davvero meraviglioso Nicoletta! Una delle cose più difficili da fare per noi e tuttavia così magicamente preziosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *