E la banda suonò …di nuovo! - Vivo Come Voglio
capriolo - quando l'occhio è pronto la visione appare
La visione, l’occhio pronto e l’attenzione
28 Giugno 2017
Respira i tuoi passi e arriva dove vuoi
19 Luglio 2017
Mostra Tutto

E la banda suonò …di nuovo!

Musega da Vich

La vita accade in diretta e il bello della diretta è che non sai mai da dove verrà ciò che ti serve in quel momento per fare il prossimo passo verso ciò che vuoi.

Quando inizia a camminare nella tua crescita personale tendi a pensare che i “segni dal cielo” debbano arrivare in modo scenico e plateale e inequivocabile, tipo voce dalle nubi o saette che ti beccano dritto in fronte lasciandoti più viva di prima.

Beh non è così!

Capita magari anche nella vita di ricevere uno o due segnali davvero molto plateali, ma per lo più i segni, gli accorgiti, le risposte ci arrivano con una frequenza decisamente superiore a quella che crediamo e arrivano un po’ da tutte le parti, con predilezione per i luoghi o le situazioni da cui meno ti aspetti possano arrivare.

Anche perché ciò che conta non è la potenza del segnale ma il fatto che tu lo percepisca.

È il solito discorso delle frequenze radio: se il segnale viaggia sulla frequenza 546Mhz e tu sei sintonizzata sui 247Mhz, poco importa che sia un rombo di tuono che scuote le montagne o il battito d’ali d’un farfalla, tanto tu sei da un’altra parte e non lo coglierai

Dipende tutto da te, come sempre!

Per qualcuna sintonizzarsi su radio #Accorgiti è un atto istintivo e spontaneo che le viene alla prima lettura della prima frase del suo primo libro di crescita personale …e buon per lei.

Per la maggior parte sintonizzarsi su radio #Accorgiti è un percorso, più o meno lungo, alla fine del quale però c’è l’opzione “metti in memoria e accedi in automatico all’avvio del sistema” e da lì è uno spettacolo.

Così succede che per ben due volte l’accorgiti, l’input, il segno, il chiamalo come vuoi, mi arriva nel classico “quando e dove meno te lo aspetti”: ascoltando suonare la banda in un paese di montagna.

Sotto lo stesso tendone, due bande molto diverse tra loro, in due momenti del tempo molto diversi tra loro, mi hanno mostrato cose importanti-

La prima, quasi un anno fa, mi ha portato la Visione della mia “strada con un cuore” (e di questo ti racconterò più avanti)

La seconda, pochi giorni fa, con un pezzo tra i bis, mi ha ricordato che “È Tempo”, basta tergiversare e rimandare e raccontarmela. Il momento è venuto di dare alla visione concretezza ed è oggi.

Qual’era il pezzo? Uno di quelli che non ci si immagina di sentir suonare da una banda!

What a feeling
Bein’s believin’
I can have it all
Now I’m dancing for my life

Take your passion
And make it happen
Pictures come alive
You can dance right through your life

Forse dovrei andare più spesso a sentire la banda!

E per questo giro il mio grazie alla Musega da Vich

 

Condividere è un modo di dire Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.